fbpx
Logo EVOLUTI 2023

La nascita dei Marketplace: storia dei migliori siti di vendita online

marketplace online

Comprare online oggi è diventato sempre più facile e veloce. Il web infatti ci offre sempre nuove soluzioni ed esperienze d’acquisto che mettono il cliente al centro. Basta un click e possiamo ordinare la cena d’asporto, fare la spesa, acquistare mobili per la nostra casa, prenotare servizi, richiedere consulenze. In questo contesto, non stupisce affatto vedere come i marketplace online stiano diventando sempre più forti e gli acquisti online stiano vivendo una crescita prodigiosa, tanto che, secondo una stima, gli acquisti online degli italiani nel 2023 raggiungeranno i 54 miliardi di euro.

Ecco perché in questo articolo vedremo insieme cos’è un marketplace online e cosa lo differenzia da un e-commerce, considerandone i vantaggi e le tipologie. Poi vi racconteremo la storia di come sono nati alcuni tra i migliori marketplace online attivi in Italia. Infine vi daremo qualche spunto per scegliere i canali di vendita più adatti al vostro business.

Cosa si intende per marketplace online?

migliori market place per la vendita online in Italia
Marketplace: definizione e significato

Un marketplace online è un luogo virtuale che ha il ruolo di far incontrare venditori e acquirenti. Immaginatelo come un grande centro commerciale virtuale che consente di mettere in vetrina centinaia di prodotti e di renderli acquistabili con un solo click.

I marketplace online sono piattaforme che permettono ai brand e ai commercianti di mettere sul mercato i propri prodotti raggiungendo nuovi potenziali clienti e aumentando la propria visibilità.  Per un brand emergente, per i piccoli commercianti o gli artigiani, i marketplace online rappresentano uno strumento per farsi conoscere. Grazie ad un’esperienza d’acquisto veloce e spesso familiare, gestita dalla piattaforma in cambio di una commissione, i marketplace consentono ai piccoli brand di aumentare le vendite e ampliare il proprio bacino d’utenza.

Infatti, tra i grandi vantaggi dei marketplace vi è il fatto che questi siti di vendita online riescano a facilitare la transizione tra chi acquista e chi vende, facendo leva sul rapporto di fiducia che queste piattaforme sono riuscite a sviluppare con il proprio pubblico nel tempo.

Differenza tra marketplace online e piattaforme e-commerce

Spesso capita che ci sia confusione tra il concetto di markeplace online e quello di e-commerce. Si tratta in entrambi i casi di piattaforme online finalizzate alla vendita online, ma come vedremo tra loro vi sono differenze profonde.

Innanzitutto quando parliamo di marketplace online dobbiamo tenere a mente che possono essere di due tipi:

  • marketplace orizzontali: vendono prodotti appartenenti a diverse categorie (questo è il caso di Amazon e di eBay);
  • marketplace verticali: sono specializzati nella vendita di una particolare categoria di prodotti (come ad esempio Zalando o ManoMano).
market place amazon, ebay, etsy, zalando
La nascita dei migliori marketplace usati in Italia.

Qualsiasi sia la sua tipologia, un marketplace rappresenta un mediatore tra venditore ed acquirente. Vuol dire che un marketplace non vende i propri prodotti, ma i prodotti di brand e commercianti ad esso affiliati. Questo è il motivo per cui un marketplace come Amazon offre una gamma di prodotti molto vasta, appartenenti a brand tra loro concorrenti tra i quali sarà poi l’acquirente a scegliere. Tra i vantaggi dei marketplace vi è la possibilità per il consumatore di confrontare prodotti e prezzi, di leggere recensioni e magari acquistare prodotti di venditori diversi in un’unica transazione.

Al contrario, le piattaforme e-commerce sono negozi online gestiti direttamente da un brand o un’azienda. I siti e-commerce non si avvalgono della mediazione di un grande marketplace, infatti l’azienda è responsabile della gestione dell’intero processo di vendita, dall’elaborazione degli ordine alla gestione del magazzino, dalla spedizione alle politiche di reso. Questo può scoraggiare alcuni utenti, ma consente anche alle aziende di vendere direttamente i propri prodotti, senza venditori terzi e commissioni sulle vendite.

Come sono nati i migliori siti di marketplace online

La nascita dei marketplace online si lega indissolubilmente alla nascita dell’e-commerce. Fu a partire dal 1991 che gli utenti iniziarono ad utilizzare il web anche per acquistare prodotti e dunque a vederlo come un mercato virtuale in cui concludere transazioni economiche.

Dai negozi online si passò poi a negozi virtuali che riunissero in un’unica piattaforma più brand e più aziende, con il vantaggio per l’utente di poter confrontare un gran numero di prodotti e avere esperienze d’acquisto sempre più personalizzate.

Di seguito vi raccontiamo la storia di alcuni dei migliori marketplace per la vendita online più utilizzati in Italia, ma la lista sarebbe molto più lunga.

Amazon: dall’e-commerce al marketplace

Impossibile non iniziare da Amazon, colosso mondiale degli acquisti online. Alcuni di voi avranno già ricordato la storia di Jeff Bezos, che nel luglio del 1995 iniziò a vendere libri dal proprio garage. In realtà però dobbiamo fare un salto al 2000 per arrivare alla struttura di Amazon che conosciamo oggi. Nei primi cinque anni di attività infatti Amazon.com era una piattaforma e-commerce e solo dopo si strutturò come venditore per conto terzi.

L’operazione “Amazon Marketplace” permise ai venditori esterni di appoggiarsi ad Amazon per le loro vendite, in cambio di una percentuale sugli incassi. Oggi a rendere Amazon una vetrina di grande successo è l’esperienza d’acquisto impeccabile, con una logistica sempre più rapida e numerose iniziative di fidelizzazione dei consumatori, oltre che un sempre più nutrito numero di prodotti nelle sue linee.

Ebay: dalle aste al mercato

Nato come un sito di aste online, eBay è stato fondato nel 1995 con il nome di AuctionWeb. L’idea di base era consentire alle persone di vendere oggetti usati o rari attraverso un’asta online.

Successivamente eBay ha rapidamente guadagnato popolarità, poiché offriva un modo conveniente per comprare e vendere una vasta gamma di prodotti. Nel corso degli anni, eBay si è evoluto, includendo opzioni di acquisto immediato e un’ampia varietà di categorie merceologiche. A questo si è aggiunto il programma di protezione degli acquirenti e dei venditori, assicurando transizioni sempre più sicure.

Marketplace ed esperienze di vendita user friendly.
Marketplace ed esperienze di vendita user friendly.

Zalando

Fondato nel 2008 da David Schneider e Robert Gentz come un negozio online di abbigliamento e calzature, Zalando oggi è il marketplace di punta per i fashion lovers. L’azienda ha iniziato come rivenditrice di moda e si è rapidamente trasformata in un marketplace, permettendo a marchi e venditori terzi di vendere i loro prodotti sulla piattaforma.

Zalando ha puntato sull’offrire una vasta selezione di marchi e stili, creando un’esperienza di shopping online completa per i consumatori. Tra i punti di forza, utilizzati come motivi trainanti nelle campagne pubblicitarie dell’azienda, vi è il servizio di reso gratuito con il quale l’azienda ha davvero precorso i tempi rispetto ai competitor.

Etsy

Nato nel giugno 2005, fondato da Rob Kalin, Chris Maguire e Haim Schoppik, Etsy è un marketplace interamente dedicato all’artigianato e al vintage. L’idea di creare Etsy è nata quando Kalin, un artista e falegname, stava cercando un posto online per vendere i suoi prodotti handmade.

L’obiettivo di Etsy fin dall’inizio è stato quello di creare una piattaforma dedicata all’artigianato e agli oggetti fatti a mano. La piattaforma offre ancora oggi un luogo in cui gli artisti, i produttori e i creativi potessero vendere i loro prodotti unici direttamente ai consumatori.

Come utilizzare i marketplace per il tuo business

In questo articolo abbiamo visto come sono nati i marketplace, quali sono le loro caratteristiche e che cosa li differenzia dagli e-commerce. Si tratta di due canali molto importanti per ampliare le vendite dei brand e delle aziende oggi. Come ogni strumento di marketing però scegliere di mettere i propri prodotti in vetrina in un marketplace online o aprire un e-commerce non basta.

Per far sì che un’azienda riesca ad emergere sul mercato e inizi a crescere in modo organico è necessario che la scelta dei canali di vendita digitali si inscriva in una più ampia strategia di marketing digitale. Noi di Evoluti lo sappiamo bene e da anni accompagniamo i nostri clienti verso il raggiungimento dei loro obiettivi di business. Lo facciamo partendo da una consulenza strategica e un costante affiancamento alle aziende, costruendo per loro campagne di digital marketing su misura.

 

 

[button title=”Scopri le nostre soluzioni” link=”https://www.evoluti.net/soluzioni/” target=”_blank” align=”” icon=”” icon_position=”” color=”#80cc28″ font_color=”#231f20″ size=”2″ full_width=”” class=”” download=”” rel=”” onclick=””][button title=”Richiedi una consulenza gratuita” link=”https://www.evoluti.net/contattaci-media-agency/” target=”_blank” align=”” icon=”” icon_position=”” color=”#80cc28″ font_color=”#231f20″ size=”2″ full_width=”” class=”” download=”” rel=”” onclick=””]

progresso di lettura

categorie

cerca fra gli articoli

gli ultimi articoli

seguici sui social

evoluti è al tuo fianco

Dai una svolta alla tua immagine digitale.

COSA STAI ASPETTANDO?

Contattaci per una consulenza gratuita

[]
1 Step 1

Richiedi Informazioni 

Cliccando "Invia" Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy.
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder