fbpx
Logo EVOLUTI 2023

Il Personal Branding, le persone al centro del marketing

Il personal branding - Evoluti.net

Il Personal Branding, le persone al centro del marketing

L’arte di promuovere il tuo marchio personale

Oggi, Evoluti vi spiegherà cos’è il personal branding, a cosa serve, come si fa e perché è fondamentale per la carriera di professionisti, imprenditori e neolaureati.

“Se l’opportunità non bussa, costruisci una porta” (Milton Berle)

Forse non lo sai ancora, ma anche tu, come ogni altra persona, sei un potenziale personal brand! Ciò in quanto, la nostra immagine è sempre più spesso definita da clienti, follower, partner, collaboratori e da tutti coloro che si informano e conversano con noi, soprattutto in rete; di conseguenza, la tua personalità ed unicità, i tuoi pregi e difetti, rappresentano il punto di partenza per avviare relazioni durature con i tuoi interlocutori in modo da rafforzare, o addirittura migliorare, il tuo brand ed attirare, così, nuove opportunità di mercato. Se manca la capacità di generare un’influenza, non è possibile diventare un personal brand e, allo stesso modo, un brand non esiste senza l’abilità di aggregare una community. Per questo motivo, è fondamentale che tu abbia una presenza attiva online, in quanto, oggi, Intenet ed i Social Media sono considerati il propulsore del personal brand. Dunque, non si tratta più di costruire un’immagine a tavolino, come in passato, ma di conversare, condividere, collaborare e fare networking.

Cos’è il personal brand?

Nel 1997, Tom Peters, CEO di Fast Company, rivista statunitense che si occupa di business, ha espresso, per la prima volta, il concetto di personal branding nel celebre articolo intitolato “The Brand called You. Starting today you are a brand”, ovvero “Il brand chiamato Tu. A partire da oggi sei un brand”. Successivamente, negli anni, sono state elaborate numerose definizioni a riguardo, tutte volte ad esprimere il medesimo significato:

  • Complesso di strategie messe in atto per promuovere sé stessi, le proprie competenze ed esperienze, la propria carriera come se fosse un brand”;
  • Gestione strategica della propria immagine professionale, quello che gli altri percepiscono di te e che farà scegliere te al posto di qualcun altro”;
  • È la ragione per cui un cliente, un datore di lavoro o un partner ti sceglie. È il processo per identificarla, coltivarla e comunicarla nella maniera più efficace possibile”;
  •  “Il tuo brand sei tu. Per costruirlo non dovresti inventare, ma mettere in evidenza le caratteristiche che ti rendono unico come professionista e porle in risalto in una narrazione organizzata”;
  • Il tuo brand è ciò che le persone dicono di te quando esci dalla stanza” (Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon).
Il Personal Branding
Il Personal Branding

In sostanza, le esperienze vissute, il modo in cui lavori e come ti relazioni agli altri, inevitabilmente, creano nella mente delle persone un’idea di ciò che sei e che dovrebbe coincidere con quello che vuoi comunicare. La tua reputazione e la tua credibilità, infatti, dipendono da quanto riesci a trasmettere in maniera efficace le tue competenze e a distinguerti dagli altri, determinando la qualità del tuo lavoro e posizionandoti, nella mente dei tuoi interlocutori, come un esperto.

In particolare, i pilastri su cui devi costruire il tuo personal brand sono la competenza, l’autorevolezza e la rete. Nello specifico, dovrai:

  • presentarti ai tuoi interlocutori come persona competente in un determinato campo ed essere capace di comunicare efficacemente contenuti di valore;
  • devi mostrarti autorevole in ciò che fai, in modo tale che coloro che ti seguono si fidino di te pur non conoscendo in concreto le tue competenze;
  • infine, devi tessere una rete di professionisti con cui collaborare e crescere insieme e che, a loro volta, ti seguano per i contenuti di valore pubblicati online.

Fare Personal Branding

In mancanza di un percorso personal branding, sei solo un bravo professionista, quindi, per prima cosa, devi creare la tua identità, analizzando te stesso. Difatti, fare personal branding significa impostare, utilizzando i principi dell’analisi SWOT, una strategia per delineare:

  • quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza,
  • cosa ti rende unico e diverso rispetto ai tuoi concorrenti,
  • cosa sai fare,
  • come lo sai fare,
  • quali benefici porti
  • e perché gli altri dovrebbero sceglierti.

Una volta che hai individuato le risposte alle suddette domande, dovrai essere bravo nel comunicare i tuoi tratti distintivi affinché il pubblico a cui ti rivolgi comprenda la tua originalità, unicità e coerenza. Condividere le tue risorse ed instaurare un dialogo costruttivo con gli altri, ti permetterà di creare un brand empatico ed un’ottima reputazione con i quali potrai ottenere benefici, in termini di ritorno, per qualunque obiettivo ti sia prefissato.

Quindi, quando parliamo di personal branding, la comunicazione rappresenta un aspetto pratico e tangibile del tuo valore, che potrai trasmette tramite i seguenti tool e strategie:

  • una comunicazione visiva (logo, colori, immagini, stile e font), che rifletta ciò che sei; 
  • mappe di empatia e questionari diretti per comprendere bene il tuo pubblico;
  • racconti personali e condivisione di contenuti di valore.

Inoltre, sempre nell’ambito della comunicazione, sappi che il giusto equilibrio tra qualità e quantità di contenuti, non è sufficiente per essere efficace, ma dovrai essere anche costante e presente. Ciò implica che dovrai pubblicare, con regolarità, argomenti con la tua community in modo da instaurare con essa relazioni solide, sane e duali, che ti consentano di evitare il rischio di essere dimenticato dal tuo pubblico. Il personal branding, infatti, stimolandoti a scavare nel tuo profondo, a chiederti chi sei e dove vuoi andare, è un processo vivo, dinamico ed in continua trasformazione, durante il quale svolgono un ruolo chiave i feedback ricevuti da clienti, utenti o collaboratori, che con le loro opinioni potranno aiutarti a migliorare, crescere e correggere il tiro nel caso in cui le scelte prese non portino da alcuna parte.

Infine, è importante che tu riesca a creare una comunicazione che ti permetta di distinguerti dai tuoi concorrenti e, per questo motivo, dovrai studiare le figure professionali simili alla tua, che lavorano utilizzando il tuo stesso canale (social, blog, podcast, ecc.). Analizzando il mercato, potrai capire la strategia migliore per creare il tuo spazio in una nicchia tutta tua, individuare ciò che ti differenzia dai concorrenti e mostrare la tua unicità al pubblico, perché: l’originalità non riguarda soltanto il brand, ma anche il modo in cui trasmetti un messaggio!

Così facendo, i benefici che potrai ottenere col personal branding sono di due tipi:

  1. quelli di breve periodo, durante i quali usufruirai di uno spazio tutto tuo in cui poterti esprimere, valorizzare ed entrare in relazione con il tuo pubblico, ed in cui potrai costruire, step by step, la tua identità di professionista affermato;
  2. e quelli di lungo periodo, nel corso dei quali potrai posizionarti come personalità influente nella mente dei tuoi interlocutori e diventare un riferimento per la tua community, scambiando con essa idee ed opinioni, e costruendo così un network di relazioni di qualità. 

 

Chi dovrebbe investire nel Personal Branding

Se sei un imprenditore, un manager, un professionista freelance (o titolare di Partite IVA) oppure, sei un giovane laureato alla ricerca di un impiego, il personal branding può, in particolar modo, fare al caso tuo.

In quanto imprenditore, rappresenti la tua azienda, quindi, attraverso una comunicazione personale curata, dettagliata e strategica, potrai mettere in evidenza le tue competenze e la tua professionalità. In questo modo, potrai: trasferire la tua reputazione sul prodotto e sull’azienda, attrarre talenti e nuovi investitori, nonché aumentare la fedeltà al brand.

Come manager, invece, potrai costruirti una reputazione e ottenere riconoscimenti conseguenti ai risultati positivi raggiunti, al know-how acquisito e al valore aggiunto che la tua presenza apporta all’interno dell’azienda per la quale lavori e che potrà tradursi in nuovi progetti e nuove opportunità, sia per la tua figura professionale che per la società che rappresenti.

In qualità di freelance, rappresenti la categoria lavorativa più adatta al personal branding, poiché riesci ad avere un riscontro diretto ed oggettivo dell’efficacia del tuo lavoro in termini di numero di nuovi clienti. Quindi, devi attuare una strategia che ti consenta di attirare acquirenti senza doverli cercare attivamente; inoltre, se sei un esperto di settore riconosciuto, potrai usufruire di nuove collaborazioni e conoscenze rilevanti per posizionarti nella mente delle persone e far conoscere te ed i tuoi servizi.

Infine, se stai cercando un’occupazione puoi fare personal branding per mostrare ai recruiter le tue conoscenze-competenze, cercando di carpire il loro interesse; in altre parole, mostra ciò che sai e che ti piace fare, i risultati conseguiti e le tue passioni in modo da sfruttare a tuo vantaggio il social recruiting che consiste nello scremare i candidati ad una determinata posizione lavorativa, consultando i loro profili social, scartando dalla selezione quelli con un’immagine poco professionale o non in linea con le esigenze dell’azienda. 

Conclusioni

Il personal branding è un processo articolato che ti obbliga ad un’introspezione, ovvero, a guardarti dentro per porti le giuste domande ed ottenere risposte adeguate; ciò, da un lato per ottenere fiducia e credibilità da parte dei tuoi interlocutori e, dall’altro, al fine di farti emergere e distinguere rispetto ai tuoi competitor.

Per fare personal branding dovrai dimostrare coerenza e basarti su dati, strategie e strumenti creati ad hoc; in particolare, dovrai realizzare contenuti capaci di generare interesse e coinvolgimento nelle persone alle quali ti rivolgi, in modo da attrarre quelle giuste con cui poter concludere affari. Ovviamente, si tratta di un percorso che richiede tempo e pazienza, ma è un processo valido, alla portata di qualunque persona o società che abbia servizi interessanti da offrire.

 

progresso di lettura

categorie

cerca fra gli articoli

gli ultimi articoli

seguici sui social

evoluti è al tuo fianco

Dai una svolta alla tua immagine digitale.

COSA STAI ASPETTANDO?

Contattaci per una consulenza gratuita

[]
1 Step 1

Richiedi Informazioni 

Cliccando "Invia" Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy.
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder